CANDIDA: COSA È, COME PROLIFERA E COME SI PUÒ TRATTARE

La Candida è un’infezione molto diffusa, soprattutto nelle donne. Si tratta di un fungo saprofita chiamato Candida Albicans che può portare ad accusare diversi fastidi.

Cosa è la Candida?

Fisiologicamente il fungo Candida albicans è presente in diversi distretti del corpo ed in particolare nelle mucose, come bocca e organi genitali femminili (è proprio la vagina ad essere la zona più colpita, o comunque quella che richiama l’attenzione maggiore). La convivenza della candida con i numerosi batteri ospiti del nostro organismo è una condizione normale, ma in condizioni patogene essa prolifera e dà origine a disturbi molto conosciuti: in particolare prurito, dolore, rossore e macchie biancastre.  

Come prolifera la Candida? 

Cerchiamo di fare un po' di chiarezza e su come trattare questa infezione in modo che possa essere debellata in modo corretto, nel minor tempo possibile e soprattutto come questo fungo torni in convivenza con il microbioma intestinale. Va detto che la Candida Albicans si nutre principalmente di zuccheri, tende a proliferare quando siamo in periodi particolarmente stressanti e quando il nostro sistema immunitario non è efficiente come dovrebbe. Facciamo un passo indietro, perché bisogna sapere che il nostro sistema immunitario coincide con l’intestino ed in particolare con l’eubiosi della flora batterica (ovvero il corretto rapporto tra i batteri dell’intestino). In effetti quando la Candida prolifera vi è un’alterazione della flora batterica ed è quindi possibile che anche la nostra risposta immunitaria sia condizionata ed indebolita. Oltre ai sintomi più comuni la Candida può anche indebolirci e se presente da molto tempo nel nostro organismo può anche alterare l’umore e l’appetito. In alcuni casi i sintomi sono quasi silenti o si manifestano solo in particolari circostanze, ad esempio dopo rapporti sessuali, e questo può portare a sottovalutare il problema.

Un consiglio su come trattare la Candida

Di solito la candida viene trattata solo per ridurne la sintomatologia, che in genere dura pochi giorni, senza agire in profondità, ma sarebbe bene considerare di effettuare una trattamento a 360° per essere certi di riportare l’eubiosi all’interno dell’apparato intestinale.

 

Il nostro consiglio per trattare efficacemente la Candida riguarda in primis la dieta, evitando quindi gli zuccheri, il caffè e se possibile i lieviti per il periodo del trattamento di 30-45 gg, poiché la candida si nutre di zuccheri, lieviti e prolifera in un terreno acido. Inoltre agire attraverso alcuni integratori alimentari, ripristinando dapprima l’equilibrio acido base con Alkaflor l’Integratore alimentare a base di sali minerali alcalinizzanti e fibre che riporta in equilibrio il ph sanguigno; Inoltre sarebbe necessario favorire il transito intestinale se presente stitichezza ed effettuare una disinfezione intestinale con Mycoflor, un prodotto naturale utile per proteggere le mucose e per contrastare l'insediamento di funghi e batteri dannosi o patogeni. Infine per ripristinare la flora batterica consigliamo Enteroflor 2 new, l’integratore alimentare a base di Streptococcus thermophilus STB328 e Bacillus coagulans BC4 di AVD Reform, indicato per ripristinare la flora batterica intestinale alterata da terapie antibiotiche o da chemioterapia. Diarrea del viaggiatore, vaginiti, enteriti.

*Questi sono consigli e non si sostituiscono in nessun modo al parere del medico