PREVENIRE LE SCOTTATURE? A TAVOLA CON I CIBI ANTISCOTTATURA

Se proprio non ci tenete a diventare come dei peperoni rossi, allora dovete sapere che le scottature da eccessiva esposizione al sole si possono prevenire a tavola.

In estate la parte più sensibile del nostro è senza ombra di dubbio la nostra pelle. Esposta al forte sole stagionale, sia al mare che in montagna, può facilmente incorrere in irritazioni di varia natura, secchezza e dolorose scottature. Bere tanta acqua, non esporsi nelle ore più calde e proteggersi con creme specifiche sono quei consigli classici che tutti conoscono e che è bene seguire. Le scottature della pelle infatti possono essere pericolose e creare macchie e nei, oltre a favorire l'invecchiamento della pelle e la comparsa delle odiate rughe.

In realtà però c'è un altro metodo per prevenire le fastidiose scottature e questo metodo si applica a tavola ed ha a che fare con l'alimentazione. Mangiare determinati frutti o verdure può avere un effetto molto positivo sulla nostra pelle, sopratutto in questo periodo in cui è molto stressata. Con qualche piccolo accorgimento infatti possiamo introdurre nella nostra dieta estiva tutta una serie di alimenti che fanno bene alla pelle e la possono proteggere dai raggi solari. 

L'olio extravergine di oliva rientra tra i cibi anti-scottatura. Elemento alla base della cucina mediterranea, l'olio d'oliva, se utilizzato nelle giuste dosi, è un ottimo veicolo di Vitamina E, molto importante in caso di lievi scottature ed eritemi, anche perché coadiuva l'assorbimento di betacarotene, un vero toccasana per la pelle. 

E' piccola ma ricca di antiossidanti e di Vitamina E. Stiamo parlando della mandorla, un buonissimo spuntino (occhio a non esagerare sono pur sempre caotiche, è consigliabile non mangiarne più di 10 al dì) che si rivela un valido aiuto sopratutto per i soggetti che hanno la pelle sensibile: le mandorle infatti hanno al loro interno proprietà lenitive che hanno effetti benefici sul derma. 

Tra la verdura e la frutta di stagione, in cima alla lista degli alimenti che aiutano la pelle, troviamo i vegetali di colore giallo e arancione, ricchi di betacorotene (carote, peperoni, paprika, zucca...), un elemento in grado di proteggere l'epidermine in maniera del tutto naturale. E' proprio per questo che si consiglia di mangiare le carote prima di esporsi al sole. Anche i cibi di colore rosso e viola sono importanti, perché contendo polifenoli.

Per essere sempre idratati, invece, a tavola non può mancare l'anguria, il frutto principe dell'estate. Colorata e gustosa, l'anguria contiene licopene che in caso di prolungata esposizione al sole riesce a combattere i rischi da fotodanneggimeno. Un buon apporto di licopene può venire anche dal consumo di pomodori. Fra gli ottimi alleati della pelle c'è il kiwi: contiene una buona dose di vitamina C che assorbe i radicali liberi creati dall'esposizione solare e aiuta la pelle a rimanese liscia, anche per il ruolo benefico nella sintesi del collagene. 

Se il sole via ha baciato un po' troppo e anche facendo attenzione vi siete scottati, allora potete contare su qualche impacco naturale. Per esempio possiamo realizzare una serie di impacchi casalinghi con prodotti che spesso abbiamo già a casa, a partire dall'acqua e il sale grosso. Per le scottature possiamo utilizzare il thè verde (rinfrescante e da utilizzare anche dentro la vasca da bagno), lo yougurt bianco biologico (idratante ed emolliente), il cetriolo e il melone (allevianti).