I RIMEDI NATURALI DA METTERE IN VALIGIA

Nella valigia delle vacanze estive si vorrebbe mettere di tutto - a chi non piace la comodità di avere tutto l'occorrente con sé? - ma ahinoi lo spazio è limitato, specialmente se si viaggia in aereo. E' vero che ci si va a rilassare, a divertire e ad abbronzare, ma è quasi automatico preoccuparsi per i disagi che si proveranno durante le vacanze estive e di conseguenza pensare a quali prodotti mettere necessariamente in valigia!


Per molti il problema insormontabile quando si parte per le vacanze è uno: la stipsi. Anche se non si soffre di stitichezza durante l'anno il cambio di abitudini, un viaggio lungo e un'alimentazione sballata possono provocare irregolarità intestinale. Il brutto di questa faccenda è che la stitichezza da viaggio si presenta in modo inaspettato e porta con sé gonfiori addominali che potrebbero compromettere la vacanza, perciò è bene stare attenti soprattutto a ciò che si mangia (scegliendo una dieta ricca di fibre già nei giorni precedenti la partenza) e a non dimenticare di bere la giusta dose d'acqua. Il nostro consiglio è di mettere in valigia alcuni prodotti naturali quali i Grani di lunga vita, granelli di erbe ad azione lassativa, o l'Amaro al rabarbaro, un'erba che favorisce la regolarità del transito intestinale. Clicca QUI per tutti i rimedi per l'intestino pigro.


Dalla parte opposta chi viaggia verso paesi caldi e magari caratterizzati da un basso controllo igienico, o chi sceglie una vacanza avventurosa, può essere soggetto alla “vendetta del Montezuma”, ovvero la diarrea del viaggiatore. Questo disturbo, che si presenta a causa dell'attivazione della risposta immunitaria in relazione a virus e batteri, nella maggior parte dei casi compare senza febbre o sintomi generale, ma può anche essere accompagnata da aumento di temperatura o forte stanchezza. Se capita un episodio del genere la prima cosa da fare è bere acqua in bottiglia, evitare il ghiaccio, stare attenti ai colpi di freddo all'addome e ovviamente prestare attenzione all'alimentazione. In questi casi possono essere utili rimedi a base di erbe astringenti o probiotici come Enteroflor 2, integratore alimentare a base di Streptococcus thermophilus STB328 e Bacillus coagulans BC4, indicato per ripristinare la flora batterica, o ancora rimedi come Mycoflor utili per prevenire questo tipo di disturbi - e quindi da utilizzare anche come preparazione a viaggi avventurosi - grazie ad un mix di piante ad azione antibatterica, antivirale e antimicotica che protegge le mucose, contrastando l'insediamento di funghi e batteri dannosi o patogeni. 

Clicca QUI per la linea di probiotici di AVD Reform


Se la meta prevede tanto mare ci si deve armare di solari e protettori per la pelle dai raggi UVA e UVB e gel doposole, come quelli naturali all'aloe vera che aiutano a donare freschezza alla pelle del corpo anche in caso di scottature; infatti, il caldo e l'esposizione prolungata al sole possono portare ad irritazioni e pelle secca. Per questo possiamo consigliarvi di mettere in valigia Ganozone Crema, il potente antiaging a base di Reishi e olio di girasole ozonizzato che idrata la pelle in profondità, contribuisce alla rigenerazione cellulare e aiuta a prevenire le rughe, la cui comparsa viene accelerata dall'esposizione solare.


Fra i più temuti disturbi che si possono accusare durante un viaggio c'è sicuramente l'insonnia. Il cambiamento improvviso di ritmi e abitudini può rendere difficile da affrontare la notte, soprattutto per chi intraprende un viaggio in terre lontane e deve affrontare un cambio di fuso orario. Tisane a base di passiflora, camomilla e melissa aiutano a ritrovare un po' di relax perduto, effetto che si può ottenere anche da integratori alimentari dotati di azione sedativa e calmante. Scopri tutti i rimedi per favorire il sonno QUI.


In ultimo ma non meno importante e riguardante esclusivamente l’universo femminile, fra i disturbi estivi più frequenti vi è la cistite, un'infezione delle vie urinarie (Guarda il video in cui la Naturopata Silvia Strozzi ci parla di cisitite e alimentazione) dovuta a diverse cause: sudando le urine divengono più concentrate e ristagnando si caricano di batteri che possono attaccare le vie urinarie se non si beve a sufficienza; inoltre, la frequentazione di spiagge e piscine può rendere più soggetti ad entrare in contatto con batteri e germi collegati a questi luoghi. Fra gli altri motivi rientra l'alimentazione sballata e l'irregolarità intestinale: proprio per questo è importante ristabilire l'attività intestinale e prediligere un'alimentazione ricca di frutta e verdura (cotta se si è all'estero), favorirel'igiene intima con un prodotto specifico contro irritazioni ed arrossamenti o assumere integratori alimentari che aiutino a prevenire e combattere la cistite. 


Adesso peerò è tempo di fare la valigia e fare rotta verso un po' di meritato riposo!

Ricaricate le pile e buone vacanze da AVD Reform.