OMEGA 3, 6, 9: COSA SONO E A COSA SERVONO?

Si sente spesso parlare di Omega e dei benefici che questi elementi apportano al nostro organismo, ma cosa sono davvero queste sostanze?

Quando parliamo di omega 3, 6, 9 intendiamo tre tipi di acidi grassi polinsaturi. Negli omega 3 e e negli omega 6, parliamo di grassi "essenziali" perché il nostro corpo non è in grado di produrli ma sono fondamentali per la nostra salute, quindi dobbiamo assumerli con l'alimentazione. Gli omega 9, invece, rientrano in una categoria di elementi che il nostro organismo è in grado di sintetizzare partendo da altri tipi di grassi. Questi grassi sono fondamentali perché hanno almeno tre funzioni molto importanti: servono per la creazione degli ormoni, producono energia e costituiscono le membrane cellulari.

Omega 3, 6 e 9: la loro mancanza cosa comporta?

L'assenza di un adeguato apporto di questi elementi può portare a parecchi problemi come stanchezza cronica, problemi gastro-intestinali, problematiche alla pelle, alle unghie, formazione di acne e molte altre patologie che la scienza mette in correlazione alla scarsità (o cattiva proporzione) di omega nel nostro organismo. L'alimentazione corretta, come sempre, ci può aiutare nell'introdurre nel nostro corpo la giusta quantità di omega 3 e omega 6. Gli omega 3 li troviamo nel pesce che vive in acque fredde (tonno, salmone, merluzzo, halibut, sgombro e altri tipi di pesce azzurro, ...), nei semi di lino, di canapa, nelle noci, nei cereali e nei vegetali a foglia verde. Gli omega 6 possono invece essere assunti tramite i legumi, l'olio di oliva, di girasole, noci, mandorle, arachidi, etc.

Gli omega 3 hanno una azione globalmente anti-infiammatoria, mentre gli omega 6 hanno una azione sulla risposta infiammatoria del nostro organismo. Proprio per questa differenza fondamentale, è molto importante assumere questi due importanti elementi in una giusta proporzione. Nella dieta occidentale, infatti, c'è un abuso di alimenti che contengono omega 6 ( questo elemento è presente anche nel famigerato olio di palma), mentre scarseggiano gli alimenti che contengono omega 3. Questo squilibrio potenzia eccessivamente la risposta infiammatoria del nostro organismo, portano a problematiche molto fastidiose, come una condizione di infiammazione cronica nel nostro organismo.

Omega 3 e 6: qual è il giusto rapporto 

Il rapporto ideale tra omega 6 e omega 3 dovrebbe essere di 4:1, ma spesso nelle diete occidentali arriva ad essere di 10:1, per l'eccessivo consumo di olio, cereali e carne d'allevamento rispetto soprattutto al consumo di pesce. Per godere dei benefici degli omega 3 e 6 occorre quindi una dieta molto sana e bilanciata, per permettere ad entrami gli elementi di agire correttamente.

Per un corretto apporto di acidi grassi omega 3, 6, 9 è possibile anche ricorrete agli integratori: Avd Reform propone EPA 369, un integratore che contiene olio di pesce (salmone) e olio di borragine spremuto a freddo, elementi naturalmente ricchi in acidi grassi insaturi della serie Omega-3, Omega-6 e Omega-9. Grazie alle proprietà di regolazione del metabolismo lipidico e antiaggregante piastrinica degli acidi grassi essenziali contenuti, EPA 369 contribuisce alla protezione del sistema cardiovascolare, favorisce l'attenuazione delle reazioni infiammatorie e sostiene il trofismo e la funzionalità della pelle. Infine la vitamina E naturale, una delle sostanze più attive contro i radicali liberi dell’ossigeno, svolge un’efficace azione antiossidante e consente di ottenere i massimi benefici dagli acidi grassi insaturi.